Pulire la cache del Browser quando ci sono errori o le cose non funzionano come dovrebbero

A può capitare di trovarsi con il browser che carica pagine a metà o non visualizza correttamente i dati. Questo è dovuto alla cache, che il browser crea per rendere l’accesso alle pagine più veloce, erogando contenuti che ha già scaricato in precedenza.

Questo meccanismo, a volte fallisce creando delle anomalie. Specie nelle applicazioni moderne, sostanzialmente programmi che girano sul browser, un problema di questo tipo può rendere impossibile l’utilizzo della webapp o presentare anomalie.

Per risolvere questi problemi il browser prevede un meccanismo di hard-refresh che garantisce la pulizia della cache e un rispristino dei dati come vengono erogati dal server.

A seconda del browser e del sistema operativo, ci sono modi diversi di farlo.

Chrome per Windows
Tenendo premuto CTRL cliccare il tasto ricarica a sinistra della barra dell’indirizzo
Tenendo premuto CTRL premere anche il tasto F5

Chrome per Mac
Tenendo premuto SHIFT cliccare il tasto ricarica a sinistra della barra dell’indirizzo
Tenendo premuti Command e SHIFT premere anche il tasto R

pulire la cache di Chrome

Firefox per Windows
Tenendo premuto CTRL premere contestualmente anche il tasto F5
Tenendo premuti CTRL e SHIFT premere anche il tasto R

Firefox per Mac
Tenendo premuti Command e SHIFT premere anche il tasto R
Tenendo premuto SHIFT cliccare il tasto ricarica a sinistra della barra dell’indirizzo

pulire la cache di Firefox

Safari
Tenendo premuti Option e Command premere anche il tasto E

pulire la cache di Safari

Internet Explorer / Edge
Tenendo premuto CTRL premere contestualmente anche il tasto F5
Tenendo premuto CTRL cliccare il tasto ricarica a sinistra della barra dell’indirizzo

pulire la cache di IE
È stato utile questo articolo?
Annulla
Grazie!